Le belle famiglie di una volta...


Angelica Garnett

Virginia Woolf aveva una sorella di nome Vanessa che faceva la pittrice. Molti (erroneamente) pensano che la vita di Vanessa sia stata abbastanza “normale”, soprattutto se confrontata con quella travagliata di Virginia che - come tutti sanno - si concluse con un suicidio per annegamento.

La vita di Vanessa, invece, fu “irrequieta”: si sposò con un critico d’arte da cui si separò perché si innamorò di un pittore, da cui ebbe una figlia, Angelica (ora 92enne e scrittrice). Antonella Barina ha intervistato per “Il Venerdì” Angelica Garnett, la cui vita non è stata da meno di quella di sua madre e di sua zia:
Da giovane, sua madre Vanessa aveva sposato il critico d’arte Clive Bell, da cui aveva avuto due figli maschi. Ma poi il matrimonio si era esaurito (amichevolmente) e lei si era innamorata del pittore omosessuale Duncan Grant, di sei anni più giovane, con cui era andata a vivere, pur sapendo di doverlo dividere con un uomo, David Garnett. Più determinata che mai, Vanessa aveva convinto Duncan a darle un figlio. Ma quando era nata Angelica, aveva dichiarato al mondo che il padre era Clive, tant’è che continuava a frequentare casa sua. Di fatto Angelica raggiunse i 18 anni convinta di essere figlia di Clive Bell. E poco dopo aver saputo la verità, sposò nientemeno che l’ex compagno del suo vero padre, David Garnett, di 26 anni più vecchio di lei, da cui ebbe quattro figli. (*)
Ah, le belle famiglie di una volta...
_____________

(*) Antonella Barina, Vi racconto zia Virginia, in “Il Venerdì”, 2 settembre 2011.