Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2014

La Verità non è Malattia

Nel mio post Identità e comportamenti, parlando soprattutto di orientamento sessuale (e di comportamenti sessuali), scrivevo: “penso che ognuno abbia il diritto di definire la propria identità come meglio crede”. Convinzione che ho, ovviamente, anche (e soprattutto) per quanto riguarda la transessualità. Ritengo, infatti, che le persone transessuali abbiano tutto il diritto di potersi liberamente definire come meglio credono. Quindi, se sono MtF*, femmine e, viceversa, se sono FtM**, maschi.  Infatti, penso che la verità della loro identità, non risieda nel loro sesso biologico (in ciò che hanno o hanno avuto tra le gambe), ma stia ben salda nella loro mente che le porta a percepirsi come appartenenti a un genere piuttosto che a un altro.
Ciò detto, mi fa specie il fatto che le persone transessuali debbano essere etichettate come affette da “disforia di genere” (o “disturbo dell’identità di genere”) e, in tal modo, rese malate dalle istituzioni.  Mi fa specie, in quanto ho sempre pensato c…

Wilde pornografo

Uscito a Londra in forma mutila e anonima nel 1893, il bel romanzo pornografico Teleny dovette attendere l’edizione francese del 1976 per essere pubblicato integralmente.  Da noi fu tradotto per intero solo nel 1980.
La storia narrata è quella d’amore tra il musicista René Teleny e il ricco Camille De Grieux. Un amore travolgente quello che unisce i due bellissimi giovanotti e li consuma con rapporti sessuali prolungati e dai ripetuti orgasmi che, spesso, li sfiniscono fino allo svenimento. Un amore destinato a una tragica fine per l’infedeltà del bisessuale e navigato Teleny.
Ma al di là della relazione tra i due protagonisti al centro della narrazione, descritta dettagliatamente da Camille non solo dal punto di vista sessuale, ma anche da quello dei sentimenti e delle angosce che un’unione omosessuale poteva generare negli omosessuali inglesi di fine ottocento (che, si ricorda, rischiavano la galera), il romanzo ha valore anche per il suo essere un testimone, tutto sommato, fedele della…

Lavapiubianco al Milk

Venerdì 24 p.v. presso la sede del Milk in via Soperga 36 a Milano sarà presentato Lavapiubianco romanzo di Danilo Ruocco.
Leggi l'intervista di Alessandro Rizzo a Danilo Ruocco sul sito del Milk.
Venerdì 24 Gennaio  Ore 18:00 Aperitivo Ore 19:00 Inizio Presso la sede Milk/Il Guado in via Soperga 36 ang. viale Brianza - Milano 
_____ Pubblicato per la prima volta nel 1998 dalle Edizioni dell’Ariete di Siracusa, Lavapiubianco è il primo romanzo di Danilo Ruocco ripubblicato nel 2009 con Lulu.com sia in forma cartacea, sia come ebook.
Il romanzo narra la storia d'amore del protagonista per Lavapiubianco, una passione travolgente che non conosce ostacoli o barriere di sorta.

La Libertà degli Uguali

La mia Libertà inizia dove inizia la tua e finisce dove la tua finisce. Tale asserzione, in me, da tempo ha sostituito quella che recita “La mia Libertà inizia dove finisce quella degli altri”, perché ritengo che essa possa garantire meglio il diritto di chiunque alla Libertà.
Leggi tutto: La Libertà degli Uguali