Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Quando l'Amore bussa alla porta

Io sono l’Amore di Luca Guadagnino è un film complesso che ricorda, per atmosfere, ambientazione e sviluppo, certo cinema di Luchino Visconti (come Vaghe stelle dell’Orsa o La caduta degli dei) e, ancor di più, di Pier Paolo Pasolini (Teorema). Scritto da Guadagnino, Ivan Cotroneo, Barbara Alberti e Walter Fasano, racconta dello sconvolgimento che si crea all'interno di una compassata famiglia dell’alta borghesia milanese quando alla porta suona l’Amore (ossia il giovane Antonio).
Il regista racconta la storia soprattutto affidandosi alla potenza delle immagini e alla bravura degli interpreti (Guadagnino è decisamente un regista di attori), più che al dialogato. Così, la ricostruzione di parte delle motivazioni dei personaggi, è affidata allo spettatore che è chiamato a unire i puntini per completare l’immagine. E l’immagine che si è formata dall’unione dei puntini effettuata da chi scrive, ha prodotto quanto segue (non si esclude, però, di averne saltato qualcuno…).
Antonio è amico di…

Il ragazzo che si innamorò del maturo Tennessee Williams

A colazione con Tennessee Williams di Freddy Longo, edito nel 2006 da Baldini Castoldi Dalai, più che un romanzo* è un memoir, tra l’altro assai coraggioso, nel quale l’autore ricorda alcune tappe fondamentali del viaggio fatto negli Stati Uniti nel 1972, quando ancora era un giovane studente di medicina. Fondamentali per la sua crescita individuale, ovviamente.
Viaggio raccontato senza nascondere gli eccessi a cui il giovane Freddy si è lasciato andare, nel tentativo di trovare la sua collocazione nel mondo. Nuove esperienze a volte cercate (e più volte rimandate) e altre inaspettate, ma comunque vissute (volente o nolente). Tra le prime, sicuramente, si può citare il sesso con un altro ragazzo; mentre tra le seconde l’inatteso getto d’urina che una ragazza gli scarica sul viso durante un rapporto orale consumato in un cesso pubblico.
Tra gli incontri inaspettati, poi, quello casuale e folgorante con il grande drammaturgo Tennessee Williams. I due si vedono più volte e si raccontano i prop…