Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2011

Il turismo gay

Cosa è il turismo gay? Quali sono le sue esigenze? Quali sono le mete preferite? Il turista gay spende di più rispetto ai turisti eterosessuali?
Intervista ad Alessio Virgili, Daniele Iannaccone, Olga Mazzoni e Federico Picardi in occoasione del primo Expo Turismo Gay.

Outing

Vedi anche Visibilità

Anna Paola Concia per Fai contare il tuo amore

A Bergamo il primo Expo del Turismo Gay

I prossimi 23 e 24 settembreBergamo ospiterà il primo Expo Turismo Gay d’Italia che si svolgerà all’interno di NoFrills, manifestazione pensata per gli operatori del settore turistico. A sorpresa (data la nota omofobia di alcuni esponenti di rilievo del nostro Governo), l’Expo Turismo Gay ha ricevuto il patrocinio del Ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla. Ovviamente, tale patrocinio non ha mancato di sollevare polemiche da parte dei soliti noti che hanno parlato (davvero a sproposito) di “ghettizzazione” e di “turismo sessuale”... Questo per dire dell’infimo livello di certe persone... Qui, sorvolando sulle polemiche, si ricorda come  il turismo gay in Italia rappresenti ben il 7% del fatturato del settore (una cifra enorme) e che, quindi, il Ministro del Turismo ha fatto bene a dare il patrocinio alla manifestazione. Sabato 24 settembre alle ore 13.00, l’Expo Turismo Gay sarà completato dal convegno “Turismo gay, un’opportunità per battere la crisi: ricerche, num…

Le belle famiglie di una volta...

Virginia Woolf aveva una sorella di nome Vanessa che faceva la pittrice. Molti (erroneamente) pensano che la vita di Vanessa sia stata abbastanza “normale”, soprattutto se confrontata con quella travagliata di Virginia che - come tutti sanno - si concluse con un suicidio per annegamento.
La vita di Vanessa, invece, fu “irrequieta”: si sposò con un critico d’arte da cui si separò perché si innamorò di un pittore, da cui ebbe una figlia, Angelica (ora 92enne e scrittrice). Antonella Barina ha intervistato per “Il Venerdì” Angelica Garnett, la cui vita non è stata da meno di quella di sua madre e di sua zia: Da giovane, sua madre Vanessa aveva sposato il critico d’arte Clive Bell, da cui aveva avuto due figli maschi. Ma poi il matrimonio si era esaurito (amichevolmente) e lei si era innamorata del pittore omosessuale Duncan Grant, di sei anni più giovane, con cui era andata a vivere, pur sapendo di doverlo dividere con un uomo, David Garnett. Più determinata che mai, Vanessa aveva convinto…