Post

Arriva Rainbowgram!

Immagine
Rainbowgram (@rainbowgram | t.me/rainbowgram) è il canale Telegram multi-autore (ideato da Danilo Ruocco) dedicato alla cultura e all’attivismo LGBT in Italia.
L’idea è di concentrare in un unico canale ciò che di interessante viene pubblicato e ideato per un pubblico LGBT.

Possono diventare amministratori del canale blogger e attivisti che operano in Italia. Ogni amministratore può segnalare nel canale:  eventi legati all’attivismo e alla cultura LGBT; i post appena pubblicati sui propri siti; pubblicazioni proprie o altrui… Un unico posto, quindi, per tanti punti di vista! Il canale ha appena mosso i primi passi... Unisciti al canale e fallo crescere!

Quell’Enigma di Turing

Immagine
Enigma. La strana vita di Alan Turing di Tuono Pettinato e Francesca Riccioni è una graphic novel che ricostruisce la biografia del geniale matematico britannico cui si deve la costruzione della macchina che riuscì a decriptare i messaggi che i nazisti criptavano grazie a Enigma.
Una vita, quella di Turing, segnata dalla diversità: l’amore per la scienza e la matematica fin dagli anni dell’adolescenza (se non da prima) e l’attrazione mai negata o nascosta per i ragazzi.
Ma l’omosessualità, in Gran Bretagna, era ancora considerata un crimine come ai tempi di Oscar Wilde e, nel periodo post-bellico, quando Turing tentò di ottenere giustizia per un furto subito, si ritrovò sul banco degli imputati perché chi lo aveva derubato era un amante occasionale.
Turing fu condannato alla castrazione chimica e il suo corpo ne fu devastato al punto che al matematico crebbero i seni.
Nel 1954 Turing fu trovato cadavere.Accanto al suo corpo una mela avvelenata.Si era suicidato o era stato assassinato?Un e…

Eva e i suoi due padri

Immagine
Sei come sei di Melania G. Mazzucco è un gran bel romanzo.In esso viene narrata la storia di Eva, dai suoi 11 anni indietro fino al giorno del concepimento.E, assieme a quella di Eva, viene raccontata anche la storia dei suoi due padri, Giose e Christian: il loro primo incontro; l’amore che si cementa; la decisione di provare a generare un figlio…
Storie che, inevitabilmente, si intrecciano l’una alle altre e che vengono svelate al lettore poco per volta, di capitolo in capitolo, ma sempre procedendo con una narrazione serrata e avvincente, non priva di colpi di scena.
Le vite dei personaggi principali sono disegnate dall’autrice con evidente simpatia: c’è vicinanza e si sente.Ne vengono illustrate le legittime speranze, le gioie, le preoccupazioni e gli errori.Nulla di ciò che fa parte della normale vita familiare è trascurato.E neppure taciute sono le difficoltà e le anormali angherie cui i personaggi vengono fatti oggetto dagli altri in ragione del fatto che la loro famiglia può esse…

Gli errori di Oscar Wilde

Immagine
Nel giro di pochi giorni la vita di Oscar Wilde mutò radicalmente e lo scrittore, da divo idolatrato, divenne un reietto della società.Nel 1895, infatti, Wilde fu coinvolto in ben tre processi che ne minarono la credibilità come uomo e letterato e lo condussero al carcere e ai lavori forzati.
Le vicende processuali sono state ricostruite da Paolo Rondini in Oscar Wilde. L’importanza di essere diverso, agile volumetto edito dal Corriere della Sera nel 2019 nella collana dedicata ai “Grandi processi della storia”.
Rondini traccia un profilo biografico di Wilde sottolineando come egli vivesse al di fuori degli schemi tradizionali della società vittoriana e ostentasse con fierezza la sua “diversità” di modi e intellettuale rispetto ai suoi concittadini.Una diversità che, nel bene e nel male, attirò su di lui l’attenzione dei più.
Tra coloro che non videro di buon occhio tale diversità e ricercatezza vi fu il marchese di Queensberry, padre di Lord Douglas, che arrivò ad accusare pubblicamente…

Il maturo e il giovinetto

Immagine
L’esile trama de La morte a Venezia di Thomas Mann è nota: il maturo scrittore Gustav von Aschenbach si reca a Venezia per un viaggio di piacere e vi trova il bellissimo adolescente polacco Tadzio che soggiorna nel suo stesso albergo. Se ne innamora follemente, ma tutto, tra i due, resta a livello di sguardi senza mai neppure un contatto o una parola, in quanto la differenza di età tra i due sembra un ostacolo insormontabile.
Una trama che non ha sviluppi, ma che non per questo rende il romanzo breve di Mann tronco o manchevole in qualche modo.Ciò che a Mann sembra interessare, infatti, non è tanto il racconto dello svolgersi degli eventi, ma le riflessioni che il maturo scritture fa e i mutamenti nel carattere e nel fisico che esse producono.
Il carattere originario dello scrittore viene minuziosamente descritto da Mann nei primi due capitoli del romanzo. In essi si descrive un uomo interamente votato alla scrittura; metodico e rigoroso.Un uomo che ha rinnegato il proprio passato e che…

Un cult camp | Il vizietto

Immagine
Il vizietto per la regia di Édouard Molinaro con Michel Serrault e Ugo Tognazzi è un capolavoro. Un vero cult della cinematografia.
La storia è semplice e nota: il figlio appena ventenne di Renato, omosessuale gestore di un locale dove si esibiscono delle drag queen, sta per sposarsi con la figlia di un uomo politico rappresentante di un partito della destra bigotta e oltranzista.Per evitare che il politico intransigente neghi il suo assenso alle nozze, il ragazzo chiede al padre di “normalizzare” momentaneamente la propria vita e di presentarsi alla cena con i futuri suoceri come un padre eterosessuale qualunque.Alla recita non è invitato Albin, il compagno di Renato, che ha fatto da “madre” proprio al ragazzo e che pare impossibilitato a vestire panni maschili.Viene, invece, invitata la madre biologica del giovane…Albin, però, ha un’altra idea che mette in atto all’insaputa di tutti…
Il film è un capolavoro camp.I personaggi gay “scheccano” paurosamente e si danno il femminile come no…

Il romanzo di due solitudini | Gli occhiali d'oro di Bassani

Immagine
Gli occhiali d’oro di Giorgio Bassani è un vero capolavoro.Uno di quelli che vanno letti e riletti.Un testo che dovrebbe essere sempre tenuto bene a mente, perché racconta vicende che non si devono dimenticare.
Oltre alla trama principale nella quale si narra del dottor Fadigati (il possessore degli occhiali del titolo) segretamente omosessuale, c’è quella secondaria - ma non meno importante - del narratore senza nome, giovane studente di Lettere all’Università di Bologna, di religione ebraica (Bassani stesso?).
La data in cui i fatti si svolgono è il 1937, l’anno dell’esplosione, in Italia, dei sentimenti antiebraici che, nel 1938, prenderanno forma legale con le leggi razziali fasciste.
Il romanzo, quindi, mette in evidenza due tipi di discriminazione: quella verso gli omosessuali e quella verso gli ebrei.
La prima esplode rancorosa quando Fadigati smette i panni dell’uomo riservato e vive in piena luce la sua relazione con il giovane e bellissimo Eraldo Deliliers.
La seconda si presenta…