Post

Il dolore da dimenticare

Avrei voluto essere lì di Francesco Mastinu edito da goWare è un gran bel romanzo che potrebbe essere letto anche come un memoir generazionale: un’autobiografia esemplare di molti (troppi) 40/50enni che sono stati perseguitati per il loro essere omosessuali, ma che grazie alla loro visibilità e al loro impegno sono riusciti ad affermare le loro istanze e a realizzare i loro legittimi desideri.
La voce narrante del romanzo di Mastinu si rivolge direttamente al protagonista e ne racconta la vita al lettore partendo da due momenti ben precisi: la prima aggressione omofoba subita in quinta elementare e la scoperta dell’amore da studente universitario. Le “due vite” del protagonista vengono raccontate in parallelo alternando un capitolo nel quale sono narrate le vessazioni subite dal piccolo Edoardo a un altro in cui l’amore tra Edoardo e Renato si sviluppa fino a trovare una stabilità prima in una convivenza e, poi, in un’unione civile.
Il racconto, a volte, si fa duro, quasi insostenibile (…

Perché combattere per il matrimonio egualitario

I queer londinesi nella Storia

Bergamo risponde alla chiamata del Pride

Quando l'Amore bussa alla porta

Il ragazzo che si innamorò del maturo Tennessee Williams

Morire per un bacio

Uomini vittime di molestie

Due modi di essere diversi | Chiamami col tuo nome

Scoprire se stessi | Chiamami col tuo nome

Rosa maschio | Il gender e i colori

Lord Byron svelato da Buffoni

No-gender vs gender studies | Ecco tutto quello che non sai