Guardare la vita di Oscar Wilde

Chi desidera avvicinarsi per la prima volta alla biografia di Oscar Wilde può leggere e guardare l’Album Wilde scritto Merlin Holland (nipote di Wilde) e pubblicato in Italia da Novecento nel 2002.
Il testo del volume è lontano da ogni accademismo e ricostruisce la vita del grande scrittore senza astio o imbarazzo nei confronti di un nonno che Holland non ha mai conosciuto.
Si legge, invece, nel testo un’ammirazione viva e una dedizione alla memoria dell’avo che, però, non inducono il biografo a nascondere anche i lati meno “nobili” di Wilde, come, ad esempio, la sete di notorietà sofferta da Wilde per tutta la vita o la superficiale sottovalutazione dei rischi che la relazione omosessuale con Bosie (ossia Lord Alfred Douglas) comportava in un paese nel quale l’omosessualità maschile era reato.
Un libro Album Wilde che, come dice il titolo, non si conclude nel solo testo, ma si affida all’immediatezza delle immagini (assai bene riprodotte) per ricostruire il ritratto di Wilde, personalità complessa e, in qualche modo, “ingenua” al medesimo tempo. Fanciullesca, si vorrebbe dire.
Un libro piacevole e di facile lettura.