Passa ai contenuti principali

Ecco come funziona Grinderboy, portale di escort gay

Parole GLBT intervista Marco, project manager di Grinderboy.

Ciao Marco, cos'è Grinderboy?
Grinderboy nasce per soddisfare un'esigenza latente di qualità nel settore escort gay Italia.
Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto e credo che chiunque possa notare la qualità già al primo impatto.
Nonostante ciò, stiamo lavorando per rendere questa vetrina online un luogo sempre migliore e presto ci saranno grandi novità.

Qual è il tuo ruolo in Grinderboy?
Sono il project manager di Grinderboy.com e seguo la parte promozionale di tutti i progetti editoriali GLBT del nostro gruppo.

Parlaci del team di lavoro.
Siamo una giovane web agency maltese, formata da ragazzi e ragazze di etnie diverse, diverso orientamento sessuale, provenienti da Paesi diversi, tra cui Cipro, Gran Bretagna, Italia, Germania, Malta.
Un team di lavoro open-minded la cui mission è sviluppare progetti web mondo per la community LGBT, valorizzando le persone in quanto tali, rispettandone e, se possibile, esaltandone l’interiorità.

Come si mantiene il portale?
Il portale chiede ai suoi inserzionisti PRO un contributo per la gestione del sito, ma lascia la possibilità a tutti di essere ospitati gratuitamente nella sezione FREE.
Inoltre, grazie anche alla qualità delle nostre news, stiamo ora implementando l'inserimento di banner pubblicitari in target.

Quanti visitatori e pagine viste fate attualmente?
Il sito cresce a una velocità impressionane come numero di visite, le pagine viste ogni mese superano già il mezzo milione.
Sono dati ottimi considerato che siamo presenti sul mercato da soli 2 anni.

Perché un escort sceglie di essere presente nel vostro portale?
Da un sondaggio interno, il motivo che porta ogni giorno nuovi Grinderboy a registrarsi è la qualità del sito e la qualità dei Grinderboy già presenti.
Dopo che si sono registrati, scoprono con piacere che anche la qualità dei nostri visitatori è decisamente alta, quindi grazie a Grinderboy possono entrare in contatto con persone di alto profilo, che cercano a loro volta la qualità.

Cosa si aspetta un cliente da un escort presente nel vostro portale?
Si aspetta di trovare persone di qualità al di là del loro aspetto esteriore e, guardando le recensioni che lasciano sul sito, direi che sono mediamente molto soddisfatti.
Ovvio che il settore delle relazioni interpersonali è così delicato e complesso che soddisfare le aspettative di tutti è praticamente impossibile, ma noi cerchiamo di fare del nostro meglio.

Come potete controllare la qualità degli inserzionisti?
Ad esempio cancellando il profilo di chi riceve più recensioni negative rispetto a quelle positive, o più Dislike rispetto ai Like.
E, poi, semplicemente curando i dettagli in modo maniacale, siamo convinti che qualità porta qualità!

Quali doti deve avere un escort per avere successo?
Sono stato anche un cliente di escort gay in passato e ho sempre cercato ragazzi con cui poter uscire a cena senza imbarazzi.
Potersi presentare con il Grinderboy di turno in ogni contesto, senza fare figuracce è l'obiettivo massimo e, quando questo accade, si crea un solido rapporto di amicizia, a vantaggio di entrambi. 
Questo, credo, sia ciò che cercano anche i nostri visitatori oggi, persone all'altezza, per condividere momenti di vita di ogni tipo.

Come si diventa Grinderboy star?
C'è una selezione naturale, i Grinderboy di qualità vogliono assolutamente essere Star per evidenziare e sottolineare subito il loro livello qualitativo.

Ad oggi quanti escort sono presenti nel portale?
Attualmente ci sono circa un migliaio di Grinderboy su sito.
Il grosso è in area FREE, dove gli annunci sono gratuiti, ma anche i servizi di cui possono godere sono al minimo. I PRO sono invece visibili in homepage e nella sezione "Escort Gay".

Commenti

Post più letti

La vignetta omofoba di Vauro

Vauro ha chiuso la puntata di giovedì scorso di “Servizio pubblico” mostrando una vignetta sulla polemica relativa all’outing postumo di Lucio Dalla. Premesso che di outing si tratta, in quanto Dalla, da vivo, non ha mai dichiarato la propria omosessualità e premesso che l’outing plateale arriva da colui che tutti indicano come il suo ultimo compagno, ovvero quel Marco Alemanno che in chiesa, durante i funerali, ne ha pianto disperatamente la morte, continuare a insistere che la privacy di Dalla vada rispettata anche dopo la sua morte è e resta omofobia. L’outing c’è stato e mi pare davvero fuori luogo, ora, tentare di sorvolare dichiarando che il fatto che fosse un omosessuale è ininfluente, un dettaglio insignificante. Non è indifferente. Dalla era omosessuale e, molto probabilmente, vittima della sua omofobia interiorizzata che gli ha impedito, per tutta la vita, di dichiarare al mondo la sua omosessualità. Di dire: “Io amo e amo un uomo”. Ora, fare come Vauro e pubblicare una vignett…

R.I.P. ALESSANDRO RIZZO

Mi tocca dare la tristissima notizia della morte di Alessandro Rizzo, amico e collaboratore di questo blog e de Il Simposio di cui è stato uno dei fondatori ed entusiasti animatori. Alessandro è scomparso improvvisamente domenica scorsa, ma io l'ho saputo solo poco fa. Proprio domenica mi aveva inviato dei suoi articoli per la pubblicazione. Aggiungo solo che Alessandro mancherà a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di poter fare progetti con lui. Era una persona davvero disponibile e un attivista per i diritti GLBT sempre attento e partecipe. Alessandro era nato il 7 novembre 1977. R.I.P. Alessandro.

Le parole del porno

Quasi sempre i filmini porno online hanno titoli e definizioni in inglese. Ecco un elenco di alcune parole assai comuni nei siti pornogay con traduzione e, quando serve, spiegazione della pratica. Dall’elenco sono state escluse pratiche troppo “specifiche” e, ovviamente, le parole del lessico quotidiano che non si riferiscono a una pratica sessuale. L’elenco può essere arricchito e corretto dai vostri suggerimenti. Attenzione: se prosegui la lettura, sappi che ti troverai a leggere parole assai esplicite.