Passa ai contenuti principali

Le parole del porno

Quasi sempre i filmini porno online hanno titoli e definizioni in inglese. Ecco un elenco di alcune parole assai comuni nei siti pornogay con traduzione e, quando serve, spiegazione della pratica.
Dall’elenco sono state escluse pratiche troppo “specifiche” e, ovviamente, le parole del lessico quotidiano che non si riferiscono a una pratica sessuale.
L’elenco può essere arricchito e corretto dai vostri suggerimenti.
Attenzione: se prosegui la lettura, sappi che ti troverai a leggere parole assai esplicite.   



Termine
Traduzione e significato
Amateur
Amatoriale - Ossia video girati da non professionisti
Anal
(sesso) Anale
Assfuck
Sesso anale
ass licking
Leccare l’ano
Bareback
Sesso senza preservativo
Blowjob
Pompino
Bondage
Rapporto S/M in cui lo slave viene legato
Bukkake
Quando un gruppo di maschi eiacula sulla faccia di una singola persona
Cock
Cazzo
Coming
Venire (nel senso di eiaculare)
Cruising
“Navigare” nel senso di cercare persone (spesso in luoghi aperti) con cui fare sesso
Cumshot
Schizzare, eiaculare
Daddy
(Papà) - Uomo che ha superato i 40 e fa sesso con un ventenne (son)  di cui (quasi sempre) non è il padre
Facial
Eiaculare sulla faccia
Fist fucking
Scopare con il pugno - Ossia quando si penetra analmente con le mani
Fuck
Fottere, scopare
Gangbang
Sesso di gruppo in cui una persona diventa l’oggetto sessuale di tutte le altre
Glory Hole
Si tratta di un buco in una parete divisoria in cui far passare i genitali, in genere per farseli succhiare da chi sta dall’altro lato
Hidden cam
Videocamera nascosta - Chi è ripreso non sa di esserlo
Horny
Arrapato
Jerks off
Masturbazione
Master
Padrone. Colui che, in un rapporto S/M, domina uno slave
Orgy
Orgia
Piss
Piscio, urina
Rimming
Leccare l’ano
Shemale
Transessuale MtF con i genitali maschili
Slave
Schiavo. In un rapporto S/M è colui che viene dominato dal Master
Spunk
Sperma
Straight
Eterosessuale
Stud
Stallone
Suck
Succhiare
Threesome
Trio
Wanking
Masturbarsi
Twitter @daniloruocco

Commenti

Post più letti

La vignetta omofoba di Vauro

Vauro ha chiuso la puntata di giovedì scorso di “Servizio pubblico” mostrando una vignetta sulla polemica relativa all’outing postumo di Lucio Dalla. Premesso che di outing si tratta, in quanto Dalla, da vivo, non ha mai dichiarato la propria omosessualità e premesso che l’outing plateale arriva da colui che tutti indicano come il suo ultimo compagno, ovvero quel Marco Alemanno che in chiesa, durante i funerali, ne ha pianto disperatamente la morte, continuare a insistere che la privacy di Dalla vada rispettata anche dopo la sua morte è e resta omofobia. L’outing c’è stato e mi pare davvero fuori luogo, ora, tentare di sorvolare dichiarando che il fatto che fosse un omosessuale è ininfluente, un dettaglio insignificante. Non è indifferente. Dalla era omosessuale e, molto probabilmente, vittima della sua omofobia interiorizzata che gli ha impedito, per tutta la vita, di dichiarare al mondo la sua omosessualità. Di dire: “Io amo e amo un uomo”. Ora, fare come Vauro e pubblicare una vignett…

R.I.P. ALESSANDRO RIZZO

Mi tocca dare la tristissima notizia della morte di Alessandro Rizzo, amico e collaboratore di questo blog e de Il Simposio di cui è stato uno dei fondatori ed entusiasti animatori. Alessandro è scomparso improvvisamente domenica scorsa, ma io l'ho saputo solo poco fa. Proprio domenica mi aveva inviato dei suoi articoli per la pubblicazione. Aggiungo solo che Alessandro mancherà a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di poter fare progetti con lui. Era una persona davvero disponibile e un attivista per i diritti GLBT sempre attento e partecipe. Alessandro era nato il 7 novembre 1977. R.I.P. Alessandro.