Passa ai contenuti principali

Giulia e Vanessa in Affitasi Singola (solo donne)

Giulia e Vanessa sono le protagonista di Affittasi Singola (solo donne), un web-comic a tematica lesbo che ogni 7 del mese (a partire da ieri) racconta, a suon di musica, un pezzo della loro storia. Nulla di speciale, avvertono le due autrici, ma solo un pezzo di "realtà", di cammino fatto assieme dai due personaggi nella cornice suggestiva regalata loro dalla città di Roma.
Come si legge nel blog loro dedicato, Vanessa è 
Conquistatrice di fanciulle fin dalla più tenera infanzia, fugge da una famiglia palermitana ricca e oppressiva per andare a studiare scienze umanistiche e a conquistare donne a Roma.
mentre Giulia è
Romana de Roma, motorino scassato, famiglia incasinata, Giulia si muove tra San Lorenzo e il Pigneto, ma un giorno per sbaglio finisce all'Alpheus e incontra Vanessa...
A dare vita a Giulia e Vanessa due ragazze (Marta Fanasca e Nicoletta Bea): la disegnatrice vive a Londra, mentre l'autrice dei testi è a Tokyo...

Di seguito il trailer della storia.

Commenti

  1. Grazie Danilo.
    Abbiamo linkato questo articolo nelle nostre pagine facebook e G+.
    Ci ha fatto molto piacere.

    Stay tuned!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più letti durante la settimana

Le parole del porno

Quasi sempre i filmini porno online hanno titoli e definizioni in inglese. Ecco un elenco di alcune parole assai comuni nei siti pornogay con traduzione e, quando serve, spiegazione della pratica. Dall’elenco sono state escluse pratiche troppo “specifiche” e, ovviamente, le parole del lessico quotidiano che non si riferiscono a una pratica sessuale. L’elenco può essere arricchito e corretto dai vostri suggerimenti. Attenzione: se prosegui la lettura, sappi che ti troverai a leggere parole assai esplicite.

Perché i pornoattori lo hanno grosso?

Sia nei film pornografici rivolti a un pubblico eterosessuale, sia in quelli per un pubblico gay, in genere, il maschio che penetraè dotato di unpene più grande della media. Le inquadrature ne esaltano la grandezza e l’attrice o l’attore che lo riceve, di solito, ne valorizza le misure o con espressioni di stupore o con altre di gradimento. Al contrario, un membro virile normale o più piccolo rispetto alla media nei video porno è trattato con sufficienza, quando non addirittura sbeffeggiato.
L’esaltazione cinematografica del membro virile anche nella pornografia rivolta a un pubblico maschile eterosessuale fa nascere alcune domande. Ad esempio, ci si interroga sul motivo per il quale un maschio eterosessuale senta l’esigenza, durante la visione di una pellicola che ne stimola l’eccitazione sessuale, di vedere ripetutamente e da varie angolazioni il membro di un altro uomo. Molti psicologi e sessuologi spiegano che, nella visione della pornografia, interviene un meccanismo di identificazion…

Un cult camp | Il vizietto

Il vizietto per la regia di Édouard Molinaro con Michel Serrault e Ugo Tognazzi è un capolavoro. Un vero cult della cinematografia.
La storia è semplice e nota: il figlio appena ventenne di Renato, omosessuale gestore di un locale dove si esibiscono delle drag queen, sta per sposarsi con la figlia di un uomo politico rappresentante di un partito della destra bigotta e oltranzista.Per evitare che il politico intransigente neghi il suo assenso alle nozze, il ragazzo chiede al padre di “normalizzare” momentaneamente la propria vita e di presentarsi alla cena con i futuri suoceri come un padre eterosessuale qualunque.Alla recita non è invitato Albin, il compagno di Renato, che ha fatto da “madre” proprio al ragazzo e che pare impossibilitato a vestire panni maschili.Viene, invece, invitata la madre biologica del giovane…Albin, però, ha un’altra idea che mette in atto all’insaputa di tutti…
Il film è un capolavoro camp.I personaggi gay “scheccano” paurosamente e si danno il femminile come no…