Come scoprire se il tuo ragazzo è (gay) bisex

Può capitare di sentirsi chiedere da un’ansiosa fanciulla: “Come faccio a scoprire se il mio ragazzo è gay?"

Ecco, care amiche, qualche trucco che mi sento di suggerirvi!
Mettete pure in pratica quello che preferite: uno vale l'altro.

- Lasciate soli per un pomeriggio intero il vostro fidanzato con vostro fratello. Se quando tornate, entrambi hanno un'espressione felice, allora il vostro ragazzo (e non solo) è gay (o, più propriamente, bisessuale, dato che diamo per scontato che tra voi due è già successo qualcosa...).

- Se il vostro ragazzo preferisce vedere una partita di pallone invece di togliervi le mutandine, allora la cosa si fa complicata: o non vi considera alla pari con uno qualsiasi dei calciatori in campo, o è gay.
Per togliervi il dubbio, non vi resta che lasciarlo solo con vostro fratello...

- Se il vostro ragazzo dimostra un accanimento smodato contro i gay, ovvero dimostra di essere un omofobo incallito, allora, molto probabilmente, è meglio che lo lasciate solo con vostro fratello...

Al di là, però, delle facili battute e dello scherzo, resta da farvi qualche domanda seria:

- Se pensate che al vostro ragazzo piacciono anche i maschietti, perché non create le condizioni per un confronto sereno e glielo chiedete direttamente?

- E se la risposta fosse positiva (ossia, se il vostro ragazzo ammettesse di essere bisessuale), sarebbe per voi un dramma o una ghiotta occasione?

In altre parole, la bisessualità del vostro fidanzato vi indurrebbe a vivere in uno stato di ansia perenne, oppure potreste valutarla come una felice possibilità che vi viene concessa per allargare i vostri orizzonti?

Pensateci senza inutili paure!

Commenti