Un maschio alfa che non ha paura della tenerezza


La terra di Dio opera prima di Francis Lee è un gran bel film recitato ottimamente dai due protagonisti: gli assai bravi Josh O’Connor (nel ruolo di Johnny) e Alec Secăreanu (in quello di Gheorghe).

Johnny è un giovane allevatore in lotta contro il mondo. 
Allevia la sua solitudine con rapporti sessuali occasionali con altri ragazzi, durante i quali agisce in modo sopraffattorio, e sfoga la sua rabbia affogandola nella birra.
Vorrebbe fare il bulletto anche con il nuovo lavorante della fattoria paterna, ma Gheorghe non si fa mettere sotto.
Anzi, tiene bene a precisare il fatto che il maschio alfa è lui.
Un maschio alfa del tutto particolare: un ragazzo che non cerca rogne, ma che, all'occorrenza, sa difendersi e farsi rispettare. 
Soprattutto, però, Gheorghe è un maschio alfa che non ha paura della tenerezza.

Il rapporto tra i due giovani evolve rapidamente, complice anche l’isolamento forzato dell’alpeggio.
Nei loro momenti di intimità, Gheorghe insegna a Johnny la tenerezza.
Quando, però, arriva il momento di definire meglio il loro rapporto, Johnny si comporta in modo indegno e Gheorghe, ferito nell'orgoglio, lascia la fattoria.
Ma il loro legame non è destinato a sciogliersi…

Un film tutto affidato agli interpreti che sono chiamati a dare sostanza alla storia soprattutto trasmettendo le emozioni dei loro personaggi tramite le espressioni del volto, gli sguardi e le posture del corpo, dato che i dialoghi sono davvero ridotti all'osso e vi sono intere sequenze in cui non si scambiano una parola.
Paradossalmente, però, i due parlano di sentimenti. In continuazione.

Un film da vedere.

Commenti