Una donna senza scrupoli


La maestra di piano di Roger Peyrefitte sembra un romanzetto piccante che non abbia altra pretesa se non quella di solleticare la fantasia dei lettori pruriginosi, ma non lo è.

Il romanzo breve fa parte, assieme a Il barone di Gloeden, del libro Eccentrici amori (Les Amours singulières) uscito in Francia nel 1949 - e in traduzione italiana per Longanesi nel 1967 - e narra la tragedia che, del tutto inaspettata, si abbatte sul protagonista (anche voce narrante del romanzo).


Mattia è un giovane e bel boemo trasferitosi a Parigi dove fa la conoscenza di Renato e della di lui madre, la maestra di piano del titolo.

Accolto in casa dai due, scopre non solo che Renato prova per lui un forte desiderio, ma anche che l’amico è l’amante della propria madre.

Nessuna vera condanna, da parte di Mattia, né per l’incesto, né per la bisessualità del ragazzo, ma solo un netto rifiuto a diventare l’amante di entrambi.

Le scoperte sulla vita sessuale dei due, però, non sono finite: durante le vacanze estive, infatti, Mattia si rende conto che la famiglia di Renato agisce l’incesto in varie forme e molteplici occasioni.


Il tutto sotto l’occhio vigile della pianista, maestra di intrighi e complotti e donna priva di scrupoli.

Una vera manipolatrice che sogna per il figlio Renato un futuro in seno a una ricca famiglia e, perciò, si adopera affinché il figlio sposi una ricca giovinetta sua allieva.

Ma i suoi piani vengono, del tutto casualmente, ostacolati da Mattia che si innamora, ricambiato, della ragazzetta… 


La tragedia, come detto, si abbatte inaspettata sia sul protagonista, sia sulla maestra di piano che, nell’ultima scena, muove un’accusa a Mattia che, forse, all’epoca dell’uscita del romanzo può essere suonata paradossale, ma oggi fa seriamente pensare: la donna, infatti, afferma che se Mattia non fosse stato frenato nei suoi impulsi «dagli ultimi resti di certi pregiudizi», loro tre (lei, il figlio e Mattia stesso) avrebbero potuto vivere felici. 


L'accusa, però, potrebbe anche essere un modo per la donna di non ammettere le proprie responsabilità... 


Un romanzo che merita una (ri)lettura.


Eccentrici amori è disponibile su Amazon

Commenti

Post più visti del mese

Le parole del porno

Perché i pornoattori lo hanno grosso?

Seghe in compagnia