I preti sono cattivi maestri


Le amicizie particolari di Roger Peyrefitte, uscito in Francia nel 1944, è un romanzo di ispirazione autobiografica ambientato all’interno di un collegio maschile gestito da preti.

In tale contesto, il narratore segue soprattutto due “amicizie particolari” che, come afferma il protagonista del romanzo, in realtà andrebbero chiamati amori, seppure vissuti in assenza di vero e proprio sesso.

Il massimo che le coppie si concedono, infatti, è il bacio.

Amori “casti”, puerili e totalizzanti come sono, in genere, tutti gli amori dell’età infantile.


Ma tali amori infantili, per chi gestisce il collegio dove essi maturano, sono peccaminosi soprattutto perché sono di natura omoerotica.

Vanno ostacolati e troncati con ogni mezzo, per il bene spirituale di chi ne è coinvolto, oltre che per il buon nome del collegio stesso.


Un collegio nel quale predominante è l’insegnamento di natura religiosa; ma nel quale, in realtà, si svolgono fatti per nulla edificanti.

Si pretende di insegnare la morale e l’onestà, ma, in verità, si danno quotidiani esempi di abuso di potere; di tartufismo; di pedofilia… 

Esempi che insegnano ai ragazzi a praticare la menzogna proprio per salvarsi da quei preti che riconoscono come dei cattivi maestri.


Al di là, dunque, della descrizione dell’amore tra Georges e Alexandre o di quello tra Lucien e André, il merito del romanzo va cercato nel continuo svelamento dell’ipocrisia di tutti quei preti che “predicano bene e razzolano male”.


Ma Peyrefitte non si “limita” a ciò: egli mette nel lettore il dubbio che ciò che i preti predicano non sia affatto “bene”: essi, infatti, parlano sempre di giovani martiri e di fuoco dell’Inferno e lo fanno con un’insistenza vagamente sospetta che, nei giovani uditori, genere noia, oltre che commenti al limite del sarcasmo.


Un continuo richiamo alla castità dei martiri giovinetti che viene attuato anche quando si tenta di indurre i collegiali di cui si ha la cura a compiere atti per nulla casti.

Lo si vede assai bene nel comportamento spregiudicato di padre de Trennes, tipico esempio di viscido prete pedofilo.

Costui, pur di circuire due dei collegiali, non esita a coinvolgerli nella celebrazione della messa. 

Un rito che, agli occhi di uno dei due adolescenti coinvolti, più che cristiano, appare, invero, pagano: una sorta di celebrazione della bellezza e dell’amore greco; pederastico, in particolare.


Un romanzo, Le amicizie particolari, che avrebbe sicuramente bisogno di una traduzione italiana più moderna rispetto a quella ora in circolazione, ma di cui, comunque, si consiglia la lettura.


Le amicizie particolari è disponibile in Amazon. ​​

Commenti

Post più visti del mese

Le parole del porno

Chi è il bicurioso. Ovvero della sperimentazione

Perché i pornoattori lo hanno grosso?